Seguici sui social

Studio Legale Melina - Iusletter

Torna indietro

SE MUTUO È SVINCOLATO DALLA PRIMA CASA: GLI INTERESSI NON SONO DETRAIBILI

Ci viene richiesto il seguente parere

Tizio ha stipulato un mutuo per l’acquisto dell’abitazione principale nel 2009. Nel 2018 decide distinguere tale mutuo e altri finanziamenti in essere e, contestualmente, contrae un nuovo mutuo ipotecario che sostituisce tutti i finanziamenti accesi in precedenza.

All’interno del contratto stesso il mutuatario dichiara che il mutuo è finalizzato all’acquisizione di liquidità e non all’acquisto di un immobile a uso abitativo.

È possibile detrarre gli interessi passivi pagati sul nuovo mutuo in proporzione agli importi maturati sul vecchio mutuo, contratto esclusivamente per l’acquisto abitazione principale?

La nostra risposta. 

Le mutate e diverse condizioni del secondo finanziamento non più vincolate, rispetto a quello estinto/rinegoziato, all’acquisto dell’abitazione principale ma destinate a procurare all’interessato una mera dotazione di fondi, così come risulta esplicitato nel contratto di mutuo, “snatura” la finalità presupposta dalla normativa fiscale e pertanto è inevitabile conseguenza che venga persa da parte del mutuatario la possibilità di portare in detrazione gli interessi passivi di cui all’articolo 15, lettera b, del Dpr 917 del 1986 (cd. Tuir).

 

 

SE MUTUO È SVINCOLATO DALLA PRIMA CASA: GLI INTERESSI NON SONO DETRAIBILI