Seguici sui social

Studio Legale Melina - Iusletter

Torna indietro

LE STRADE PER «DETASSARE» GLI AFFITTI NON PERCEPITI

Un cliente ci segnala il seguente suo caso.

Il cliente è proprietario di un locale commerciale affittato a una società in nome collettivo successivamente sottoposta ad amministrazione giudiziaria. Non riuscendo a riscuotere i canoni di locazione da circa 12 mesi, il cliente vuole sapere se deve pagare le tasse su canoni di locazione non percepiti e come può risolvere il contratto.

Il nostro parere

Le locazioni ad uso commerciale, a differenza di quelle ad uso abitativo stipulate dopo il 1° gennaio 2020, sono soggette alla normale disciplina secondo cui i relativi canoni non percepiti devono essere sempre e comunque dichiarati, a meno che non si dimostri che il contratto di locazione è cessato.

Le imposte versate per i canoni non percepiti, fatta eccezione per quelli inerenti al mese di marzo 2020, non possono essere recuperate sotto forma di credito d’imposta.

Tra gli strumenti di risoluzione contrattuale ai fini della detassazione dei canoni di locazione c’è la diffida ad adempiere, che il locatore, in base all’articolo 1454 del Codice civile, può intimare al conduttore inadempiente, documentando e denunciando poi l’intervenuta risoluzione all’Agenzia delle Entrate.

Il contratto può essere risolto, altresì, in applicazione della clausola risolutiva espressa prevista dall’articolo 1456 del Codice civile, così che, ai fini fiscali, i canoni di locazione aventi scadenza successiva alla risoluzione non saranno assoggettabili a tassazione ex articolo 26 del Tuir (D.P.R. n. 917/1986).

Resta infine l’intimazione di sfratto per morosità: i canoni di locazione dovrebbero essere esclusi dalla tassazione a partire dal deposito del provvedimento giudiziale, da registrare in ogni caso all’Agenzia delle Entrate. Si tenga presente, infine, che nel caso delle locazioni ad uso diverso dall’abitazione non è possibile, per il conduttore, sanare la morosità dopo avere ricevuto la notifica dell’atto di intimazione dello sfratto.

 

 

LE STRADE PER «DETASSARE» GLI AFFITTI NON PERCEPITI